Giornale on-line fondato nel 2004

Martedì, 23 Lug 2024

Istituita nel 1970 dalle Nazioni Unite, la “Giornata dell’Ambiente” si celebra ogni anno - un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera - per sensibilizzare cittadini, istituzioni e governi alla tutela della terra.

Quest’anno la Giornata si concentra sul ripristino del territorio, sulla desertificazione e sulla resilienza alla siccità con lo slogan “La nostra terra. Il nostro futuro.

L’odierna ricorrenza mi invita a ricordare le scienziate, del passato e del presente, in prima linea per la conservazione delle risorse naturali della Terra. Eccone alcune:

Eunice Newton Foote è stata la prima scopritrice dell’effetto serra, nell’Ottocento e ha sperimentato da pioniera l'effetto del riscaldamento della luce solare su diversi gas.

Maria Telkes è soprannominata “la regina del sole” per i suoi studi sull’energia solare. Biofisica e inventrice ungherese naturalizzata statunitense, ha lavorato sulle diverse tecnologie riguardanti l'energia solare.

Barbara Mazzolai, biologa con un dottorato di ricerca in ingegneria robotica, indaga i meccanismi ecologici del suolo grazie a uno speciale robot di sua invenzione, il plantoide.

Eva Crane, fisica, biologa, scrittrice e intellettuale inglese, si è occupata principalmente di api e di apicoltura. I suoi interessi, iniziati con la meccanica quantistica, si sono rivolti successivamente alle api al cui studio ha dedicato decenni della sua vita.

Maria Klenova, oceanografa e geologa marina russa, è stata la prima scienziata a condurre ricerche in Antartide. Ha dato forma teorica alla geologia marina e è stata tra gli autori del primo atlante antartico.

Susan Solomon, chimica statunitense, specializzata in chimica dell'atmosfera, è stata una delle prime studiose a denunciare i clorofluorocarburi come la causa del buco dell'ozono sopra l'Antartide.

Oggi più che mai è importante ribadire che il pianeta che abbiamo a disposizione è uno solo ed è compito di tutti tutelarlo e rispettarlo. Queste scienziate lo dimostrano.

Per approfondire: “Scienziate nel tempo. Più di 100 biografie", Ledizioni, Milano 2023.

Sara Sesti
Matematica, ricercatrice in storia della scienza
Collabora con l'Università delle donne di Milano
facebook.com/scienziateneltempo/

empty alt

Cantieri Pnrr aperti e definanziati: quale sarà la loro fine?

L’ultimo bollettino economico di Bankitalia contiene una interessante ricognizione sullo stato di...
empty alt

Gianluigi Albano, giovane ricercatore di UniPI, vince il Premio EYCA 2024

Importante riconoscimento a livello europeo per un giovane ricercatore del Dipartimento di Chimica e...
empty alt

Distrofia Muscolare di Duchenne, nuova strategia per il trattamento

Una nuova strategia per il trattamento della Distrofia Muscolare di Duchenne (DMD) basata sugli...
empty alt

“Era mio figlio”: film tormentato sui rimpianti e sulla difficoltà di lasciar andare

Era mio figlio, regia di Savi Gabizon, Diane Kruger (Alice), Richard Gere (Daniel Bloch),...
empty alt

Lavoratore disabile, licenziamento illegittimo senza rispetto iter normativo

Con ordinanza n. 18094/2024, la Cassazione - sezione Lavoro –, contrariamente a quanto deciso dal...
empty alt

Gli orti di Polignano a Mare. Tradizioni, semi e agrobiodiversità

Venerdì, 26 luglio, a partire dalle ore 18:30, il Comune di Polignano a Mare ospiterà nella Sala...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top