Categoria: Cnr

di Ivan Duca

Oggi, 16 giugno 2010, alle ore 11.30, presso la sede centrale del Cnr, la delegazione Cnr guidata dal dg Fabrizio Tuzi e dal direttore centrale Alessandro Preti ha incontrato Usi/RdB per affrontare i seguenti argomenti:

Piano di fabbisogno turn-over 2009-2010 (D.Lgs. 78/2010 art.9 c.9); riduzione degli uffici dirigenziali; salario accessorio 2008-2010 (indennita' di responsabilità); piano triennale; rendiconto generale 2009.

Il Direttore Generale ha comunicato che in base a quanto previsto dal D.L. 78/2010 (manovra economica correttiva) si rende necessaria una rimodulazione del piano di fabbisogno, prevedendo che le assunzioni per il periodo 2011-2013 non eccedano il limite del 20% delle cessazioni intervenute nell'anno precedente. L'Amministrazione ha previsto in complessivo, alla luce dei nuovi vincoli, 333 assunzioni per il 2010; 57 per il 2011 e 57 per il 2012, con una riduzione di spesa da circa 37 a circa 17 milioni di euro.

Il Cnr ha comunicato che ai sensi della normativa vigente la riduzione degli uffici dirigenziali passerebbe da 28 a 25 unità, con la soppressione del SECAP, dell'Ufficio Adempimenti e Gestione Rapporto con le OO.SS. e con l'accorpamento dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico nell'Ufficio Divulgazione e Relazioni Istituzionali.

Le delegazioni trattanti hanno poi sollevato la questione relativa all'attuazione della procedura per la distribuzione delle indennita' di responsabilita' per il periodo 2008-2010 ai livelli IV-VIII (salario accessorio).

Usi/RdB Ricerca ha posto alcune osservazioni, invitando l'Amministrazione ad un'attenta applicazione delle norme contrattuali integrative e ribadendo la necessità di una informativa a livello locale a RSU e OO.SS. territoriali, per garantire la massima trasparenza nella fase di attribuzuione dell'indennità.

Inoltre, sullo stesso punto, Usi/RdB Ricerca ha posto all'attenzione dell'Amministrazione ai fini dell'attribuzione della categoria di responsabilità "F", che sono da intendersi “Unità Organiche e Strutture organizzative” le strutture del Cnr previste dal regolamento e cioè Istituti, UOS, URT, Uffici Centrali.

E' stata evidenziata, poi, la necessità che nella medesima categoria vada confermato l’inserimento delle unità di personale a cui è affidata la responsabilità di servizi strategici trasversali, quali la gestione dell’infrastruttura telematica dell’Ente (Referenti Territoriali, già percettori di tale indennità in fase di prima applicazione del contratto integrativo), delle biblioteche centralizzate per più strutture, nonchè dei Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione interni al Cnr.

Successivamente si è discusso del piano triennale, per il quale il Direttore generale Tuzi ha evidenziato le novità introdotte dal D.Lgs. 213/2009 che prevedono, tra l'altro, un finanziamento aggiuntivo per il Cnr pari a 40-50M€. Tale somma sarà destinata a finanziare i seguenti progetti di ricerca trasversali:

1) Medicina personalizzata

2) Biologia dei sistemi agroalimentari ed agroambientali

3) Energia da fonti rinnovabili

4) Governance del territorio di cultura

5) Artico

6) Neurogenetica e neuroscienze nell'amministrazione della giustizia

Inoltre, il Cnr si candiderebbe a coordinare ulteriori 7 progetti-bandiera sui 16 previsti nel PNR dal ministro Gelmini.

Il Direttore Generale ha comunicato, in merito all'ultimo punto dell'odg, che entro pochi giorni sarà disponibile il rendiconto generale 2009.

A termine della riunione, Usi/RdB Ricerca ha richiesto all'Amministrazione un confronto a stretto giro per affrontare le questioni urgenti relative ai bandi art.8 (ex art. 54) con decorrenza 1.1.2010 ed art. 15 (ex art. 64) con decorrenza 1.1.2009.

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più