Categoria: Crea

Redazione

La decisone del Cra di fare il test dell’operosità a 30 tra ricercatori e tecnologi “casualmente sorteggiati” aveva provocato la reazione di Usi/RdB, che ne aveva contestato la legittimità.

Pronta la marcia indietro dell’ente, che ai “sorteggiati” ha scritto per precisare che “il campione da testare è casuale ed anonimo, pertanto se si ritiene di non partecipare al test è sufficiente comunicarlo ... e si procederà  a una nuova estrazione”.

Il Cra sembra una succursale del Superenalotto più che un ente di ricerca.

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più