11. 12. 2018 Ultimo Aggiornamento 16. 11. 2018

Ingv condannato a pagare un maxi indennizzo a 18 dipendenti

Alla fine, potrebbe complessivamente sfiorare i 400mila euro la somma che l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) dovrà versare a titolo di risarcimento danni a 18 dipendenti (collaboratori tecnici, ricercatori, tecnologi), in virtù di una sentenza (n.362/2018), il cui dispositivo è stato depositato dalla Corte di Appello di Palermo lo scorso 29 marzo.

Leggi Tutto

Ingv, si assicurano le sedi. Grazie al Cactus

Un tonfo, un grosso cumulo di tronchi e arbusti, tre moto e un’autovettura sotto le macerie, poco c’è mancato nel tardo pomeriggio del 15 dicembre scorso che alla Sezione di Catania dell’Ingv qualcuno si facesse veramente male o che, addirittura, ci rimettesse la vita, visto il posto in cui era a dimora un grosso e vecchio Cactus.

Leggi Tutto

Ingv e terremoto di Casamicciola: 10 senatori replicano a una lettera del presidente dell’ente

Il 9 ottobre scorso, il presidente dell’Ingv, con una lettera (che ieri ci è stata gentilmente trasmessa dal sen. Nicola Morra) al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, al Ministro dell’economia e delle finanze e a 11 Senatori del Movimento 5 Stelle, ha risposto all'atto di sindacato ispettivo del 19 settembre 2017, n.4-08069  (primo firmatario, lo stesso sen. Morra), del quale il nostro giornale aveva dato notizia.

Leggi Tutto

L’Ingv, a sorpresa, chiude la sede avanzata di Nicolosi. Quali le conseguenze?

Prima è toccato all’Osservatorio Vulcanologico di Pizzi Deneri, importante struttura strategica dell’Ingv situata sull’Etna a quota 2970 m, chiusa per verificare prima la probabile presenza di fibre di amianto e, successivamente, quella di fibre di vetro nei tunnel sotterranei. Tunnel che ospitano importanti strumentazioni di misura, finanziate dal progetto PON VULCAMED per ca. 400.000 €, installate tre anni fa e mai messe in funzione. Strumenti unici nel settore delle misure delle deformazioni del suolo, posizionati per la prima volta al mondo su di un vulcano. La mancata messa in funzione e regolare manutenzione potrebbe aver già pregiudicato irrimediabilmente parti della strumentazione e, ad oggi, ciò è impossibile da verificare in quanto la struttura non è accessibile.

Leggi Tutto

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più