04. 04. 2020 Ultimo Aggiornamento 03. 04. 2020

All’Istat, la mobilità interna pubblicizzata ma inesistente

Categoria: Istat

di Domenico Passante

Con un comunicato del 20 luglio 2011, l'Istat ha avviato una procedura di mobilità interna, definita dal presidente Giovannini, in occasione degli auguri di Natale, come un elemento positivo e di novità.

In questi mesi però Usi-Ricerca ha ricevuto numerose segnalazioni di disagio da dipendenti ancora in attesa di trasferimento, nonostante fosse stata indicata "ampia disponibilità delle posizioni da ricoprire" nel predetto comunicato. Perciò si è deciso di fare chiarezza e di chiedere all’Istat i dati relativi all'esito della procedura di mobilità, classificati per Direzione e Servizio.

Dopo quasi due mesi, i numeri sono stati forniti ma senza il dettaglio richiesto. In ogni caso, dalla loro lettura emerge quello che molti si aspettavano, ovvero un elevato numero di domande non accolte per parere negativo dei Direttori.

Infatti, alla procedura hanno partecipato 64 dipendenti, ma di questi ben 31 (il 48,4 per cento) sono in attesa del tanto agognato trasferimento da ben 9 mesi e potrebbero restare in questa incredibile situazione ancora per molto, a causa del parere negativo espresso dal proprio Direttore (n. 27 domande) o dal Direttore della struttura di destinazione (n. 2 domande con parere negativo e n. 2 domande senza parere).

Forse, alcuni Direttori, prima di concedere il nullaosta, cercano di assicurarsi una sostituzione, addirittura con lo stesso livello e profilo, di chi ha presentato domanda?  Se così fosse, sarebbe paradossale.


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più