04. 12. 2020 Ultimo Aggiornamento 04. 12. 2020

Dieta Mediterranea, patrimonio UNESCO, compie 10 anni

Categoria: Il Foglietto

Era il 16 novembre del 2010 quando a Nairobi (Kenia), l’UNESCO, Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, iscrisse, dopo un lungo e complesso iter, la Dieta Mediterranea nella Lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

La Dieta Mediterranea, dunque, ha solo 10 anni ma la conoscono tutti e tutti la considerano: dispensatrice di benessere, elisir di lunga vita, supporto nel mantenere ricordi e tradizioni, compagna leggiadra di convivialità.

Molti sono convinti che basta declinare il suo “carattere” per aumentare il numero dei followers e far crescere a dismisura i “like” su post ormai diventati slogan, ma non sono i like e le condivisioni che possono farla crescere e renderla capace di “infondere” all’insegna della sostenibilità un sano stile di vita, tutto ciò è invece possibile solo attraverso la sua “ADOZIONE “.

Ed è in tale direzione che l’Osservatorio Dieta Mediterranea promuove la Prassi di riferimento UNIpdR 25:2016, linee guida per la promozione di uno stile di vita e di cultura favorevole allo sviluppo sostenibile, che rappresenta il percorso più idoneo per procedere ad una prima valorizzazione e definizione dei principi fondanti della Dieta e delle modalità per una sua capillare adesione.

La Prassi rappresenta, infatti, uno strumento formidabile attraverso il quale l’immaterialità dichiarata dall’Unesco diventi materialità e avvii un nuovo processo di sviluppo sostenibile e duraturo, migliorando la salute e la qualità della vita delle generazioni presenti e future.

Si tratta, in definitiva, di avviare un processo di transizione nutrizionale verso il modello alimentare sostenibile per antonomasia, riconosciuto a livello Mondiale come il migliore fra 41 paesi al mondo (U.S.news &world Report annual rankings winners for 2020 best overall The Mediterranean diet took first place).

Una inversione di tendenza ormai inderogabile rappresenta la condizione essenziale affinché nella società si alimenti la profonda “convinzione” che: il nutrirsi con intelligenza dispensa Salute, Benessere e migliore qualità di Vita: un Viatico, non uno slogan.

Vito Amendolara
Project leader Prassi UNI Pdr
Presidente Osservatorio Dieta Mediterranea

 


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più