21. 04. 2021 Ultimo Aggiornamento 21. 04. 2021

Il grande mistero dell’autismo. Intervista al prof. Michele Di Nunzio, psichiatra del San Filippo Neri di Roma

Ci sono malattie che nonostante i grandi progressi scientifici restano ancora un grande mistero. L'autismo è una di queste. Cerchiamo di fare chiarezza con il Prof. Michele Di Nunzio, psichiatra presso l'Ospedale San Filippo Neri di Roma.

Tra le domande più frequenti, se esistono medicinali per l'autismo.

"Per quanto riguarda l'eventuale supporto farmacologico - spiega il prof. Di Nunzio - oggi non ci sono medicine specifiche, ma esistono farmaci per attenuare alcuni sintomi. Sono i cosiddetti farmaci palliativi". "Si usano i neurolettici atipici per l'aggressività e le sterieotipie e i tics, continua il professore; gli antidepressivi che agiscono come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina per i sintomi ossessivi e quando possono maturare delle venature depressive con la crescita. Ci sono anche quei farmaci a duplice funzione, cioè studiati come epilettici, ma che vengono utilizzati anche come stabilizzatori dell'umore perché questi stabilizzatori sono efficaci nei confronti di pazienti ansiosi e irrequieti".

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA AL PROF. DI NUNZIO


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più