19. 01. 2022 Ultimo Aggiornamento 18. 01. 2022

Nuovo incontro di contrattazione al Cnr: piano di assunzioni, anticipo di fascia per ricercatori e tecnologi, attività assistenziali

Categoria: Vari

di Ivan Duca

Si è svolta oggi, 16 novembre 2010, una riunione di contrattazione integrativa tra il Cnr e Usi/RdB, con i seguenti punti all'o.d.g.:

1. piano assunzioni di cui al DPCM del 26 ottobre 2009 (Tecnologi, Funzionari, Collaboratori di Amministrazione e CTER)

2. anticipo di fascia (art. 8 del CCNL 7/4/2006 – II biennio);

3. benefici assistenziali: borse di studio per i figli dei dipendenti;

4. CCNI decorrenza 1/1/2011 – definizione preliminare delle linee guida e dell’ipotesi di articolato.

La delegazione dell'ente era guidata dal direttore centrale Alessandro Preti, che oramai è il delegato in pianta stabile del presidente Maiani.

Usi/RdB Ricerca ha preliminarmente affrontato la questione relativa alla sottoscrizione definitiva dell’accordo tra OO.SS. ed Amministrazione, relativo alla stipula di una polizza sanitaria in sostituzione dell’attuale meccanismo di rimborso diretto delle spese sanitarie, previsto per la giornata odierna.

Su tale delicata questione, oltre a presentare la propria nota da allegare ai 2 accordi previsti (per personale non dirigente e dirigente), ha nuovamente sollecitato il Cnr a non perseguire tale strada ed avviare un confronto sull’aggiornamento dei criteri per il potenziamento dell’attuale meccanismo di rimborso diretto anche in considerazione del nuovo stanziamento di 2,5M€ (più del doppio rispetto al precedente).

Sul punto, Usi/RdB Ricerca ha segnalato di aver avviato un sondaggio tra il personale e che ad oggi oltre 2.200 dipendenti (oltre il 95%) hanno espresso parere contrario alla polizza assicurativa in sostituzione dell’attuale meccanismo di rimborso diretto, mentre a favore si sono pronunciati in circa 100.

Usi/RdB Ricerca, ha poi proposto alcuni interventi da applicare per il potenziamento dell’attuale meccanismo di rimborso quali: a) elevare il tetto di spesa medica ordinaria massima pro-capite annuo ad € 2.500,00 per dipendente; b) eliminare la "franchigia" di importo minimo attualmente presente (pari a 258,00 euro), in modo da rimborsare anche le piccole spese;  c) costituire un fondo per la copertura di spese mediche straordinarie (interventi chirurgici specialistici e d'urgenza, ecc.).

Si tratta di proposte serie, che potrebbero vedere immediata applicazione per le istanze dell’anno corrente, atteso che ad oggi il fondo di 2,5 M€ per il 2010 non è stato ancora utilizzato.

La delegazione del Cnr ha affrontato il primo punto all'odg, presentando il piano di assunzioni previsto per gli anni 2010-2012, organizzato per dipartimento e per regione, da sottoporre all'approvazione del CdA, prevista per il 17 novembre 2010. La delegazione Usi/Rdb Ricerca ha sollevato ancora una volta la questione relativa alla scarsa informazione in relazione ai posti disponibili fornita dai dipartimenti agli istituti.

In merito al secondo punto, il Cnr ha sottoposto una ipotesi relativa ai criteri attuativi per le procedure relative all'anticipo di fascia per 411 posizioni di personale appartentente ai livelli I-III (Ricercatori e Tecnologi).

Usi/Rdb ha invitato l'Ente all'utilizzo di un sistema semplice e rapido per tali procedure, basandosi sulla ripartizione dei posti in funzione degli aventi diritto per dipartimento e valutando anzianità di servizio e prodotti scientifici con criteri equivalenti a quanto già concordato con le OO.SS. per i passaggi di livello ai sensi dell'art.15. Ciò garantirebbe tanto lo snellimento della procedura, quanto l'impegno assunto dal Cnr con i dipendenti di non variare i criteri per un periodo di almeno un triennio. L'intera procedure dovrebbe avvenire per via telematica.

Al terzo punto dell'odg, si è affrontata la questione relativa alle borse di studio per i figli dei dipendenti e il sussidio per gli asili nido. L'Amministrazione ha lamentato mancanza di fondi per detti rimborsi.

Usi/Rdb, ancora una volta, ha sollecitato l'utilizzo per il 2010 di parte dei fondi destinati alla sciagurata polizza sanitaria, che, comunque, nel 2010 non vedrà la luce, facendo così conseguire "un risparmio" di risorse che invece devono essere destinate al personale, sotto forma di benefici assistenziali (spesa sanitarie, borse di studio, asili nido, ecc.).

Infine, all'ultimo punto, il Cnr ha preannunciato l'apertura a breve (si fa per dire) della trattativa per il salario accessorio 2011, anricipando la volontà di introdurre parametri (quali?) di valutazione dell'attività svolta dai dipendenti.

Al riguardo, Usi/Rdb ha fatto presente l'inattuabilità di qualsiasi proposta fino a quando non verranno dettate dalla Funzione Pubblica le linee guide applicative del decreto Brunetta (n. 150/2009).


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più