01. 12. 2021 Ultimo Aggiornamento 24. 11. 2021

Studenti di Unipv brevettano elettrocardiografo portatile collegabile a smartphone e tablet

Categoria: Vari

Due studenti dell’Università di Pavia (Niccolò Maurizi, iscritto al sesto anno di Medicina e Nicolò Briante, al quinto di Giurisprudenza), dopo aver brevettato, all’esito del progetto D-Heart, il primo elettrocardiografo portatile collegabile a smartphone e tablet, sono stati premiati con grant da 200 mila euro dalla Fondazione Vodafone Theatre.

D-Heart consiste in un dispositivo elettrocardiografico grande come uno yo-yo, collegato via bluetooh a uno smartphone o a un tablet, che può rendere chiunque in grado di salvare una vita comunicando i dati al cardiologo più vicino.

L’innovazione di D-Heart consiste nella guida al corretto posizionamento degli elettrodi sul torace del paziente tramite la fotocamera dello smartphone. Si tratta di una soluzione che può rivelarsi utile e fondamentale soprattutto nei paesi in via di sviluppo caratterizzati dalla mancanza di un facile accesso a cure mediche di base.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più