10. 05. 2021 Ultimo Aggiornamento 09. 05. 2021

Dal 2 dicembre debutta Crusoe, cronache e analisi per chi conosce l’economia e per chi la evita

Categoria: Vari

Dal 2 dicembre prossimo, appassionati e non dell’economia avranno a disposizione un nuovo strumento per arricchire e/o approfondire le proprie conoscenze.

Si tratta di Crusoe, una newsletter realizzata da The Walking Debt e Slow News, dedicata all’informazione, all’approfondimento e alla divulgazione economica. Quest’ultima esigenza, in particolare, nasce dalla constatazione che il vocabolario dell’economia è parte sempre più integrante del nostro vissuto quotidiano senza però che siano diffusi gli strumenti necessari a tradurlo nel suo significato concreto.

Crusoe, perciò, è insieme un prodotto per chi è interessato al dibattito economico, ma soprattutto pensato per avvicinare all’economia chi finora se n’è tenuto distante. A tal fine gli autori hanno scelto un linguaggio che predilige la narrazione alla tecnica, fornendo a tutti coloro che vogliono approfondire i riferimenti necessari on line. L’offerta informativa è la più disparata. Al riferimento costante all’attualità si unisce il piacere della ricerca storica, relativa al pensiero e ai fatti dell’economia, e della riflessione teorica, con recensioni dei paper più interessanti originati da università e istituti di ricerca.

Il nome della newsletter è stato ispirato dal Robinson Crusoe scritto da Daniel Defoe, scrittore e giornalista inglese del XVII secolo. Pochi sanno che Defoe era anche un notevole scrittore di economia e che il suo romanzo può essere anche letto come una deliziosa satira del pensiero economico che già da allora stava iniziando a mettere radici in Gran Bretagna. Crusoe, quindi, parlerà di economia per raccontare d’altro, e parlerà d’altro per raccontare l’economia.

A chi si rivolge Crusoe? Alle persone che vogliono capire il perché e il percome dei fatti economici e, di conseguenza, del nostro tempo. Ma si rivolge anche ai giornalisti che, spesso, non hanno il tempo di approfondire; ai professionisti di settore, ai ricercatori, alle istituzioni che sono interessate a un punto di vista originale; alle aziende che vogliono investire sulla conoscenza, agli studiosi che amano il dibattito.

A tutti Crusoe offrirà una selezione di notizie con analisi originali effettuate da professionisti e una linea editoriale basata su una rigorosa indipendenza certificata dalla totale mancanza di conflitti di interesse dei suoi redattori.

La newsletter uscirà il venerdì, offrendo una panoramica dei fatti della settimana oltre ai contenuti pianificati, costerà 10 euro al mese o 100 euro l’anno.

L’abbonamento annuale potrà essere disdetto in qualunque momento, annullando i pagamenti ricorsivi.

Leggendo i contenuti di The Walking Debt è possibile farsi un’idea di quello che Crosoe offrirà ai lettori.

“Se Crusoe piacerà e sarà sostenuto dagli abbonati – scrivono i giornalisti che hanno lanciato l’iniziativa editoriale – potranno essere ospitati anche altri autori, che arricchiranno ulteriormente la newsletter con i loro contenuti in esclusiva. La regola d’oro di Slow News è che il lavoro va pagato”.

C’è chi ha già chiesto: “Allora posso anche collaborare con Crusoe?” “Certo – gli è stato risposto –proponici pezzi o addirittura rubriche a tema e ne parliamo”.

In bocca al lupo dal Foglietto a tutta la redazione di Crusoe.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più