05. 08. 2021 Ultimo Aggiornamento 01. 08. 2021

Cnr, parte petizione on line mentre l'ente conferma: "Due consiglieri dimissionari"

La notizia data due giorni fa dal nostro giornale ha trovato riscontro in un comunicato datato 14 febbraio, apparso sul sito del Consiglio nazionale delle ricerche, che conferma sia il nulla di fatto, per mancanza di numero legale, del cda che si sarebbe dovuto tenere sabato scorso, che le dimissioni dei professori Patrizio Bianchi e Gabriele Fava, due dei tre consiglieri nominati dal ministro Manfredi, a poche ore dalla sua uscita di scena.

Leggi Tutto

Cnr e Ingv, è l'ora dei vice presidenti

Nonostante la scadenza del 31 gennaio 2021 – termine entro il quale Cnr, Ingv, Inrim e Area Science Park avrebbero dovuto avere i nuovi organi di vertice, in sostituzione di quelli scaduti da molti mesi e prorogati a causa dell’emergenza sanitaria – e della prorogatio concessa fino al 14 febbraio prossimo, in virtù di una nota interpretativa del 29 gennaio scorso, a firma del Capo dell’Ufficio Legislativo del Mur, il Ministro Gaetano Manfredi non ce l’ha fatta a rinnovare i presidenti dei quattro enti pubblici di ricerca.

Leggi Tutto

Docente che insulta allievo risponde di maltrattamenti

L’art.572 del codice penale parla chiaro: “Chiunque, fuori dei casi indicati nell'articolo precedente, maltratta una persona della famiglia o comunque convivente, o una persona sottoposta alla sua autorità o a lui affidata per ragioni di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia, o per l'esercizio di una professione o di un'arte, è punito con la reclusione da tre a sette anni.

Leggi Tutto

Cnr, Ingv, Inrim, Science Park, tempo scaduto. Da domani senza presidente?

Il Ministero dell’università e della ricerca (Mur), tuttora affidato al professor Gaetano Manfredi, sta lasciando decorrere il termine del 31 gennaio 2021, senza aver provveduto al rinnovo degli organi di vertice di quattro importanti enti pubblici di ricerca quali Cnr, Ingv, Inrim, Science Park, scaduti ormai da molti mesi e tutti prorogati ex lege a causa dell’emergenza sanitaria.

Leggi Tutto

Mare e depuratori in Calabria, Italia Nostra bacchetta Arpacal

Con un comunicato diffuso ieri, la Sezione “Alto Tirreno Cosentino” di Italia Nostra ha stigmatizzato il comportamento del Direttore generale dell’Arpacal (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria) che - di fronte alla richiesta di informazioni dettagliate, sottoscritta tre mesi fa da 23 Associazioni e Comitati ambientalisti tra cui la stessa Italia Nostra, in merito al controllo in corso sui depuratori costieri del Tirreno Cosentino, alla loro efficienza e funzionalità, controllo annunciato in un intervista al Corriere di Calabria del 26 agosto 2020 - non ha fornito alcun riscontro.

Leggi Tutto

La liberista Bonino ce l'ha con Conte

Emma Bonino ce l’ha con Conte. Ieri nella consultazione al Quirinale ne ha bocciata l’eventuale riproposizione come premier. Anche quando si formò il Conte 2 non lo votò, sebbene l'alternativa fossero le elezioni tanto invocate, e pour cause, da Salvini. Poi ha sempre fatto l’opposizione.

Leggi Tutto

Retribuzioni, gli effetti della pandemia devono ancora manifestarsi

Una breve analisi pubblicata sull’ultimo bollettino della Bce, dedicata agli andamenti delle retribuzioni nell’anno appena passato, arriva a una conclusione che è il caso di tenere a mente. Ossia che gli effetti della pandemia sul livello dei redditi inizieranno probabilmente a vedersi a partire da quest’anno, visto che in quello passato hanno prevalso gli effetti di “trascinamento” indotti dagli accordi siglari prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria.

Leggi Tutto

"Criminalità organizzata e lotta alla corruzione", ne parlano Morra, Davigo e Mostacci

Questa sera, il sen. Micola Morra, presidente della Commissione parlamentare Antimafia, sarà in diretta streaming con Piercamillo Davigo (già Presidente della II sezione penale presso la Corte suprema di cassazione) e con Franco Mostacci (Ricercatore statistico ed analista socio-economico - consulente della Commissione parlamentare antimafia, nonché editorialista del nostro giornale).

Leggi Tutto

Turismo europeo, la depressione è profonda

L’ultimo bollettino del Banca Centrale Europea (Bce) torna sulla crisi del settore turistico, che l’evoluzione dell’emergenza sanitaria rischia di rendere sempre più profonda e persistente. Per rendersi conto della situazione, è sufficiente confrontare gli arrivi nel terzo trimestre dell’anno, ossia nel periodo estivo, del 2019 e confrontarli con quelli dell’estate scorsa, quando pure si osservò una tenue ripresa del settore dopo gli sfasci provocati dal lockdown.

Leggi Tutto

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più