20. 09. 2019 Ultimo Aggiornamento 10. 09. 2019

Guardian SismAlarm

Categoria: L'angolo di Boschi

Un terremoto genera onde meccaniche sia longitudinali che trasversali. Quelle longitudinali sono chiamate così perché il segnale o la perturbazione "trasportata" dall'onda agisce nella stessa direzione di propagazione dell'onda. In quelle trasversali, invece, il segnale giace sempre in un piano perpendicolare alla propagazione. Sono quindi onde molto diverse che propagandosi e sulle costruzioni producono effetti molto diversi. Le longitudinali sono  più veloci e arrivano per prime alle stazioni di osservazione: per questo vengono chiamate P. Le trasversali arrivano dopo e vengono chiamate S, seconde.

Se l'epicentro è lontano dall'osservatore, possono passare anche molti secondi fra l'arrivo delle P e l'arrivo delle S, che sono quelle veramente distruttive. Viene allora spontaneo pensare alle P come un avvertimento dei danni che stanno per verificarsi in edifici non particolarmente ben costruiti.

Con questo ragionamento qualcuno ha ideato uno strumento che con un segnale sonoro informa dell'arrivo di onde P, consentendo così, almeno in linea di principio, alle persone di mettersi rapidamente al sicuro prima che arrivino le pericolose onde S. E si è messo anche a far pubblicità, cercando di venderne il più possibile. Nello spot pubblicitario che ho sentito io, mi sembra che siano state dette cose corrette. Ciononostante, sembra su segnalazione della Protezione Civile, è in corso un'indagine da parte di chi di dovere per verificare che non si tratti di pubblicità ingannevole. Molti si sono addirittura scandalizzati!

Come suol dirsi in queste circostanze, che la giustizia segua il suo corso!

Tuttavia, sommessamente, mi permetto di osservare che qualcosa di analogo, chiamato elegantemente in inglese Early Warning, è stato sviluppato o in corso di sviluppo da prestigiosi Sismologi, con adeguati finanziamenti pubblici.

Ovviamente, chiamandolo Early Warning e non, per esempio, "allerta tempestiva" (come farebbe uno come me innamorato della lingua italiana), sembra una cosa molto più importante. Invece è esattamente la stessa cosa, basata esattamente sullo stesso principio fisico.

Forse ciò che ha fatto indispettire è che il privato ha sviluppato e prodotto il sistema con soldi suoi e lo vende, mi sembra, a un prezzo decisamente contenuto. Quasi quasi me lo compro anch'io ... in fondo non costa molto: potrei usarlo come regalo natalizio, non banale e imprevedibile, per i miei amici ... Costa poco più di una cravatta di Marinella su misura ... Con una camicia su misura di Finollo se ne comprano almeno sette!

È stato chiamato "Guardian SismAlarm", utilizzando anche in questo caso la lingua inglese e questo ha forse ulteriormente infastidito persone "importanti", che si sono trovate di fronte un competitor (mi adeguo ...) imprevisto.

Chi ha prodotto, per quel che mi è dato sapere, un ottimo strumento senza chiedere niente allo Stato sicuramente non suscita molta simpatia in chi è uso scaricare sullo Stato le spese e tenere per sé i guadagni. In chi vuole avere ragione a priori senza discutere, perché non è all'altezza, e a calunniare chi la pensa in modo diverso e che è in tutta evidenza di livello intellettuale indiscutibilmente superiore.

Lo sviluppo e la produzione di strumenti, vergognosamente effettuata con soldi pubblici, è molto più intensa di quanto non si creda. Addirittura per facilitarne la vendita si è arrivati ad affermare che l'utilizzo di certi strumentini avrebbe ridotto il numero delle vittime nel terremoto di L'Aquila. Possibilmente da utilizzare in gran numero per ottimizzare ... i guadagni.

Ma il modo più seguito di pubblicizzarli consiste nel fare paura, preconizzando terribili terremoti in zone notoriamente sismiche, presentandoli poi come talismani per la sicurezza.

Più recentemente, sempre per incrementare le vendite, si è scoperta la "sismicità indotta", cioè la registrazione e lo studio di piccole scosse di origine antropica, per lo più legate all'industria petrolifera. L'idea è nata con la sequenza dei terremoti emiliani del 2012, dove si è assistito all'apoteosi dell'ignoranza e della presunzione interpretate da piccoli personaggi patetici e grotteschi. Pensando, poi, che i petrolieri sono ricchi ...

Ma come è nata l'idea della sismicità indotta?

Nel 2012 in Emilia ci furono due scosse forti ravvicinate nel tempo e nello spazio: il 20 e il 29 maggio. La Commissione Grandi Rischi dopo la prima scossa si guardò bene dal riunirsi. Non venne data alcuna indicazione. La maggior parte delle vittime si ebbe, poi, con la seconda scossa.

Dal quadro di danneggiamento apparve evidente che nessuna prevenzione era stata sviluppata. Si cercò allora di far dimenticare queste due gravissime omissioni, una “scientifica" e l'altra "amministrativa", impegnandosi a  spostare l'attenzione su possibili origini fantasiose, benché prive di senso, delle due scosse.

A questo scopo fu creata una Commissione, nota con l'acronimo ICHESE, fatta da anziani  "esperti" con competenze, difficilmente verificabili, sulla fisica della sorgente sismica. ICHESE propose come causa delle due scosse le estrazioni petrolifere effettuate in località Cavone. La prima, di magnitudo 6 a circa 20 km di distanza, la seconda, una decina di giorni dopo anch'essa  di magnitudo 6, praticamente a ridosso del Cavone stesso.

Il banale buonsenso suggerirebbe che la prima scossa fosse la più vicina. Un'evidente assurdità quindi, anche per chi non ha speciali competenze geofisiche.

È da notare che ICHESE, però, consapevole di affermare cose difficilmente accettabili, propose anche, con una totale assenza di senso del ridicolo, un'altra commissione per capire quello che essa stessa aveva affermato.Non si hanno notizie delle attività di questa seconda commissione, forse perché il compito assegnatole era troppo arduo.

Verranno successivamente costituite altre Commissioni, ognuna delle quali per sostenere e giustificare la precedente. Tutto questo in un turbinio di interventi di personaggi dell'INGV, dell'OGS, dell'ISPRA, del MEF, del MATT ... nel disperato tentativo di dare un senso alle assurdità che emergevano come in una valanga incontrollabile!

Indubbiamente, uno dei momenti più brutti della nostra storia recente.

Con nostri concittadini contemporaneamente in una situazione molto disagiata, a causa delle scosse del 2012, mentre i consiglieri regionali erano alle prese con lo scandalo chiamato "Rimborsopoli"... ricordando che è esclusivamente della Regione il compito di mitigare il rischio sismico, secondo la Costituzione vigente.
Più recentemente, un'ulteriore (la sesta o la settima) Commissione, per conto del MEF, ha fornito le linee guida per misurare le caratteristiche della sismicità indotta.

Tutto sembra fatto in modo che attività di questo tipo possano poi essere finanziate solo a personaggi di fiducia dei membri della Commissione stessa. Magari gli stessi che poi producono gli strumentini adatti all'uopo o a coloro che si impegnano formalmente a usarli in modo sistematico. Ma sia chiaro, è solo un'impressione dovuta esclusivamente alla mia malevolenza ...

Certo è strano che i personaggi in gioco siano sempre più o meno gli stessi, apparentemente una vera e propria confraternita di mutuo o reciproco soccorso. Ma sono io maligno: sicuramente si meritano tutto e di più ancora,  perché sono bravi ... anche se non è facile, anzi è molto faticoso, acclararne le "indubbie" competenze sismologiche. Particolarmente inquietante è la presenza quasi costante di un anziano professore napoletano, tuttologo professionista, e di suoi fedeli sodali ...

Dedicherò l'anno che sta arrivando divertendomi a dipanare gli argomenti alla base dei legami che costituiscono questa specie di carro di Tespi ... apparentemente inesorabile e sempre in movimento, alla ricerca di nuove opportunità di ... crescita o meglio ... di guadagno.

Essendo l'ultimo numero del Foglietto del 2014, voglio fare  gli auguri a persone che mi sono molto care o mi sono diventate carissime in questi ultimi due anni, che non mi hanno mai lasciato solo durante una lunghissima traversata del deserto.

Due anni durissimi, che mi hanno fatto capire quanto poco so giudicare la gente e quali livelli di squallore possano raggiungere alcuni, nella ricerca disperata di annullare le proprie frustrazioni e la consapevolezza della propria sostanziale inutilità.

Una brutta notizia per loro: ho tanto tempo libero, una salute accettabilmente buona, un'ottima memoria e una gran voglia di raccontare. Ma (forse) non tirerò fuori lettere riconoscenti o addirittura ringraziamenti e testimonianze di affetto incise su argento ... perché dovevano essere imperiture ...

Due anni che si sono conclusi incontrando tre Giudici attentissimi, riservatissimi e schivi. A L'Aquila, e non altrove, come amici cari e giustamente preoccupati per noi suggerivano.

Ai tre giudici, a Giulio, a Ingrid e a coloro che ci hanno operativamente sostenuto con tanta umana pietas e con lo studio critico tutt'altro che facile delle carte dedico le ultime righe che concludono "La cognizione del dolore" di Carlo Emilio Gadda (Einaudi), una descrizione del risveglio che mi ha emozionato: "... E alle stecche delle persiane già l'alba. Il gallo, improvvisamente, la suscitò dai monti lontani, perentorio ed ignaro, come ogni volta. La invitava ad accedere e ad elencare i gelsi, nella solitudine della campagna apparita".

Un risveglio luminoso, che auguro dal profondo del cuore, anche al Foglietto, nel 2015.

Il Foglietto: portato avanti con tanta fatica dai miei fratelli della redazione, che hanno continuato a credere in me, anche nei momenti peggiori.
Il Foglietto: molti lo temono perché moltissimi lo leggono, anche se non tutti lo ammettono.
Il Foglietto: senza  pubblicità e senza nessuna possibilità di influenzarlo.
Il Foglietto: le minacce non hanno effetto, anzi ci ravvivano e ci stimolano.
Il Foglietto: sono stato accusato di scriverci, credendo di sminuirmi, da un rottame umano in una lettera diffamatoria inviata al Ministro. Ho ricevuto invece complimenti per i miei articoli, letti "con interesse e divertimento".

Infine un augurio, che non definisco, per coloro che prevedono i terremoti operativamente, per gli indovini, per i guaritori di malattie terribili, per coloro che se la prendono con i vaccini ...

La vostra esistenza dimostra, se non altro, che almeno abbiamo ancora la libertà di espressione.

*Geofisico


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più