06. 12. 2019 Ultimo Aggiornamento 03. 12. 2019

Tertium non datur

Qualche tempo fa, invitato a tenere una conferenza a Montemurro, Basilicata, mi avevano parlato di un misterioso accordo operativo fra il Ministero dello Sviluppo Economico e l'INGV, concernente le ingenti estrazioni petrolifere in Val D'Agri.

Leggi Tutto

Il terremoto e la sua rappresentazione

Il terremoto è una frattura che si propaga con una velocità di qualche chilometro al secondo nella crosta terrestre. La crosta è lo strato sottile, più o meno 5-30 km, che contiene tutta la Terra, che ha un raggio di circa 6.400 km. Le rocce che compongono la crosta sono fragili. Il termine "fragile" è da intendersi in senso tecnico: è fragile ciò che si può fratturare. Diverso da "duttile", che è un mezzo che si può modificare, che può anche fluire ma che non si frattura.

Leggi Tutto

Gli scienziati di strada e le conseguenze dell’improvvisazione

Molti ricorderanno la dichiarazione ad effetto del simpatico Presidente della nostra Commissione Grandi Rischi che poche settimane fa pronosticava in diretta televisiva l'"effetto Vajont" per la diga di Campotosto, in Abruzzo, gettando nello sconforto i cittadini che vivono nella zona. Facendo anche arrabbiare coloro che di queste cose si intendono veramente e che ben sanno che la morfologia di Campotosto nulla ha a che vedere con il Vajont, tanto da indurre il vicepresidente della Grandi Rischi stessa, un ottimo geologo, a dimettersi per protestare per un'assurdità tanto grottesca.

Leggi Tutto

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più