Categoria: Recensioni

Elogio dell'egoismo di Armando Torno, Editore Bompiani, Milano,
pp.123, euro 10,00.

Recensione di Roberto Tomei

Contrariamente a quanto ci si aspetterebbe dal titolo, il libro non è
un'apologia dell'egoismo - di cui peraltro, in tempi come questi, proprio non
si sente il bisogno - ma una sorta di vademecum per allenarsi contro l'egoismo
degli altri, vivendo con saggezza il proprio, "cercando di renderlo ben
temperato".

Molto apprezzabile è il messaggio che l'autore intende trasmettere, cioè che
l'egoismo autentico non è la brama di ricchezza, ma il suo opposto: "la
capacità di non vendere noi stessi". Un "egoismo positivo" piuttosto raro,
risultando " più facile vendersi, trovare plausi e consensi che essere tutti di
un pezzo e subire critiche o affrontare problemi".

Di grande interesse il capitolo dedicato alle letture consigliate " per
convivere con l'egoismo e non soccombere". L'autore ha creduto bene di offrirci
qualche antidoto in più, in un mondo dove l'egoismo- come la stupidità- sta
senz'altro crescendo di giorno in giorno.

Il pamphlet di Torno si legge con vero piacere perché, oltre a possedere il
pregio della chiarezza, è condito da una leggera ironia. Questa, a mio parere,
raggiunge il suo culmine nel terzo capitolo-significativamente dedicato ai modi
per non perdere tempo - nel quale particolare attenzione viene riservata alle
riunioni di lavoro, occasioni da evitare con cura in quanto macchine per
perdere tempo in cui emergono più vanità che idee. (Roberto Tomei)

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più