Categoria: Recensioni

Il mio nome è nessuno. Il giuramento di Valerio Massimo Manfredi, Editore Mondadori, Milano, 2012, pp.353, euro 19,00.

Recensione di Roberto Tomei

Ulisse è senza dubbio un mito per tutto l'occidente, dunque sempre attuale. Alla sua figura, di notevole fascinazione, l'autore dedica un romanzo (di cui a breve si annuncia la seconda e ultima parte) che ha il pregio di farci incontrare gli eroi omerici come fossero ancora tra noi, vivi tra vivi.

Se nella seconda parte del libro ritroviamo un mondo che ci è noto, perché già descritto mirabilmente da Omero, di gran lunga più interessante è  la prima parte, dedicata alla formazione dell'eroe di Itaca, che si sviluppa sotto la guida del nonno, Antolico, ma soprattutto del padre, Laerte, che di navigazione se ne intendeva, avendo partecipato con Giasone alla ricerca del vello d'oro.

Molto belli sono anche i dialoghi di Ulisse con Eracle ed Aiace e la descrizione degli incontri con Atena.  Altrettanto ben ricostruite le tante figure femminili: Calipso, Circe, Nausicaa e, naturalmente, Penelope, personaggio meno monolitico e lineare di quanto la tradizione suole raccontare.

Giova molto al racconto la grande padronanza che l'autore mostra di possedere tanto della storia che dell'archeologia greca e troiana .(Roberto Tomei).

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più