Categoria: Recensioni

Lo strabismo di Venere di Massimo Romagnoli, edizioni Pigmalione, Roma 2012, euro 10.

 

Recensione di Roberto Tomei

 

Osteggiata, e talvolta addirittura bistrattata dai razionalisti, che pretendono di negarle persino il suo indiscutibile fascino, l'astrologia conserva comunque un gran numero di seguaci. Non solo curiosi, ma anche studiosi, come Massimo Romagnoli.

 

Il tratto saliente del suo libro che qui presentiamo, sta proprio nell'ardito tentativo, che ci sembra senz'altro riuscito, di gettare un ponte tra razionalità e astrologia, che egli invita a non considerare necessariamente come dimensioni che si escludono a vicenda.

 

L'astrologia, nella versione di Romagnoli, è perciò cosa assai diversa da quella comunemente conosciuta.

Tutto ruota, secondo l'autore, intorno all'osservazione del ciclo naturale, dalle stagioni, all'anno solare agricolo, dai corpi celesti allo studio dell'uomo, e l'astrologia è intesa come uno strumento che consente di penetrare i segreti della vita.

 

Ben scritto e coinvolgente persino nella sua parte più tecnica, il libro (acquistabile on line sul sito www.ilpigmalione.com) costituisce un'utile e valida "porta d'ingresso" all'astrologia. (Maurizio Bonsignori)



I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più