Categoria: Sentenze

(Cons. St., Sez. IV - sent. 30 novembre 2009 n. 7486 - Pres. Cossu, Est. Sabatino)

Non può essere negato l'accesso ad un atto amministrativo per il fatto che l'atto richiesto dovrebbe essere già in possesso dell'istante, in quanto notificatogli. Il comportamento del privato, quand'anche pretestuoso, non è considerato dalla norma e si colloca all'esterno dell'area di rilevanza delineata dalla legge. Non ha quindi alcun rilievo se il privato ha perso, ha distrutto o semplicemente dimenticato il documento, ciò che conta è che sussistano le condizioni oggettive per ottenere l'ostensione del documento .

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più