23. 08. 2019 Ultimo Aggiornamento 11. 08. 2019

Indennità per ferie non godute, prescrizione decennale e non quinquennale

Categoria: Sentenze

Con sentenza n. 6115 del 9 marzo 2017, la Sezione Lavoro della Cassazione si è pronunciata in merito a un ricorso avente ad oggetto la prescrizione del diritto alla indennità per ferie non godute.

Per i giudici della Suprema Corte, l'indennità sostitutiva delle ferie non godute ha una duplice natura: sia risarcitoria che retributiva, per cui deve propendersi per la durata decennale, anziché quinquennale, della relativa prescrizione.

In avversa ipotesi, per i Giudici, si arriverebbe alla conclusione che la tutela del bene della vita alla quale l'indennità sostitutiva delle ferie è principalmente finalizzata, cioè quella del ristoro delle energie psico-fisiche, subirebbe in sede di esercizio dell'azione risarcitoria finalizzata al suo riequilibrio, una inevitabile limitazione riconducibile all'applicazione della prescrizione quinquennale degli emolumenti di carattere retributivo.

Invece, quest'ultima funzione, anch'essa assolta dall'indennità in esame, assume importanza allorquando debba valutarsene l'incidenza sul trattamento di fine rapporto o su ogni altro aspetto di natura esclusivamente retributiva, come ad esempio il calcolo degli accessori di legge o sul trattamento contributivo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più