Categoria: Lavoro

Redazione

Buone notizie arrivano dalla Corte di Giustizia europea per i lavoratori pubblici e privati italiani in regime di part time verticale.

Con una recente sentenza (cause C-395 e 396-08) è stato stabilito che per il calcolo dell’anzianità contributiva utile ai fini pensionistici va valutato anche il periodo di astensione dal lavoro e non solo quello pro rata temporis.

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più