01. 10. 2020 Ultimo Aggiornamento 01. 10. 2020

“Testo unico del pubblico impiego” e “Valutazione della performance”: si attende la pubblicazione dei decreti

In attesa di prendere visione, all’atto della pubblicazione in Gazzetta ufficiale, degli articolati definitivi, approvati dal Consiglio dei ministri lo scorso 19 maggio, dei due decreti legislativi contenenti modifiche e integrazioni al “Testo unico del pubblico impiego” e alla “Valutazione della performance”, dobbiamo accontentarci di una breve disamina delle comunicazioni diffuse da Palazzo Chigi.

Leggi Tutto

“Valutazione della performance” dei dipendenti pubblici: tutto quello che non va nello schema di decreto

C’era una volta la “Brunetta” (dlgs n.150/2009), ma pare che in futuro ci sarà sempre meno, dato che il governo ha elaborato uno schema di decreto legislativo per modificarla, in attuazione della delega contenuta nella legge n.124/2015 (art.17, comma 1, lett. r). Quella che segue è la sintesi del parere n. 917/2017, reso dal Consiglio di Stato (d’ora in avanti, CdS) su questo schema, tutto incentrato sulla valutazione della performance nelle pubbliche amministrazioni.

Leggi Tutto

Finanziamento delle Università secondo i “costi standard per studente”: la Consulta boccia il Miur

E’ destinata a fare rumore in ambito universitario la sentenza n. 104/2017 con la quale la Corte Costituzionale ha giudicato incostituzionali - per violazione degli articoli 76, 33, 34 e 97 della Costituzione della Repubblica italiana - gli articoli 8 e 10 del d.lgs. n. 49 del 2012 che introducevano il criterio del ‘costo standard per studente in corso’ nel sistema di ripartizione del Fondo per il finanziamento ordinario (FFO) degli atenei.

Leggi Tutto

Pensioni anticipate: anche sul regolamento dell’Ape sociale si abbatte la “scure” del Consiglio di Stato

Come abbiamo più volte scritto su questo giornale, l’Ape sociale, con oneri a carico dello Stato - permetterà di anticipare il pensionamento di vecchiaia fino a 3 anni e 7 mesi ai lavoratori che hanno almeno 63 anni di età, qualora si trovino in difficoltà o svolgano attività particolarmente faticose, siccome previsto dall’art. 1 – commi dal 179 al 186, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017).

Leggi Tutto

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più