Giornale on-line fondato nel 2004

Mercoledì, 17 Apr 2024

LOCANDINA ESAO CONGRESSO ESAO jpegScienziati da tutto il mondo per discutere del presente e del futuro degli organi artificiali. La digitalizzazione a beneficio della medicina di precisione e l’intelligenza artificiale al servizio delle attività mediche. Attese comunicazioni anche su dispositivi e tecnologie bioartificiali, nonché sulla biofabbricazione.

Dal 28 agosto al 1° settembre, nel prestigioso complesso di Sant’Agostino a Bergamo, si terrà il 49° Congresso della European Society of Artificial Organs (ESAO), in collaborazione con la International Federation of Artificial Organs, organizzato con il contributo del Dipartimento di Ingegneria Gestionale, dell’Informazione e dalla Produzione dell'Università degli Studi di Bergamo.

Fondata più di 40 anni fa, l’ESAO ha sviluppato nel corso del tempo gli organi artificiali che oggi garantiscono la vita a tanti pazienti, come il rene artificiale, i sistemi di assistenza ventricolare e l’ossigenazione extracorporea. Il programma scientifico - sviluppato da un comitato di esperti coordinato da Andrea Remuzzi, docente di ingegneria biomedica all’Università di Bergamo, che ha visto la collaborazione di importanti medici e ingegneri - spazia dalla ricerca di base e dalla modellazione numerica, fino alla sperimentazione clinica dei dispositivi medicali.

Medici, ingegneri, chimici e fisiologi – dichiara il professor Remuzzi – siamo tutti impegnati nella progettazione e realizzazione di organi e tessuti artificiali con una forte volontà di andare avanti, fare rapidi progressi nell’ambito di una ricerca transazionale dal laboratorio al letto del paziente con forti ricadute cliniche, alcune già attuali”, che aggiunge “Il campo degli organi artificiali è molto multidisciplinare. Per questo motivo, il Congresso rappresenta l’occasione per riunire scienziati e medici per discutere dei nuovi progressi nel campo delle tecnologie biomediche. Sono infatti attesi ricercatori ed esperti, oltre che dall’Europa, anche da Paesi come gli Stati Uniti e il Giappone”.

Una delle tematiche discusse in occasione del Congresso sarà la sicurezza degli organi artificiali e dei dispositivi medici, in generale. Nel contesto attuale, infatti, con le nuove sfide che coinvolgono la ricerca e l'utilizzo clinico degli organi artificiali, si dovrà discutere su come approcciarsi alle nuove tecnologie e su come confrontarsi con i requisiti del nuovo Regolamento Europeo sui Dispositivi Medici. Inoltre, il gran numero di indagini di ricerca scientifica e clinica che saranno presentate al Congresso permetterà di diffondere importanti risultati alla comunità scientifica globale.

Il Congresso prevede anche una sessione dedicata ai giovani ricercatori che si stanno formando in questo settore, che si terrà il 28 e 29 agosto, sempre nella sede di Sant’Agostino. Nella mattinata del 29 agosto, i giovani ricercatori saranno inoltre ospitati nelle sedi bergamasche dell’Istituto Mario Negri, co-organizzatore dell’iniziativa, dove potranno visitare i laboratori di Bergamo e di Ranica e approfondire le linee di ricerca dell’Istituto.

Locandina dell'evento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

empty alt

“Università e militarizzazione” ovvero “Il duplice uso della libertà di ricerca”

Università e militarizzazione – Il duplice uso della libertà di ricerca di Michele Lancione – Eris Edizioni...
empty alt

Conti pubblici, tutti i numeri di una emorragia sempre più inarrestabile

Negli ultimi quattro anni, complice anche la sospensione delle regole europee di contenimento...
empty alt

Il futuro del mondo? Sempre più Emergente

Quello che ci aspetta, a dar retta ai pronostici volenterosamente elaborati dai calcolatori del...
empty alt

Festa della Resistenza a Roma, dal 23 al 25 aprile

Dal 23 al 25 aprile, a Roma sarà ancora Festa della Resistenza. Per il secondo anno consecutivo, nella...
empty alt

“Basta favori ai mercanti d’armi!”, una petizione popolare da sottoscrivere

Il 21 febbraio scorso, il Senato della Repubblica ha approvato un disegno di legge per cancellare...
empty alt

Nuovo censimento delle piante in Italia, in più 46 specie autoctone e 185 aliene

Secondo il nuovo censimento delle piante in Italia, che ha aggiornato i dati del 2018, sono 46 in...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top