Giornale on-line fondato nel 2004

Lunedì, 22 Lug 2024

Ieri, il Presidente del Senato, il post fascista La Russa, nella cerimonia di ricordo del binario 21, presente la senatrice Liliana Segre, da cui partivano i treni merci carichi di ebrei per Auschwitz e gli altri campi di sterminio, ha svicolato di fronte alla domanda se si sente antifascista. Per uno che tiene in casa i venerati busti di Mussolini è normale. Scappando, secondo la migliore tradizione fascista, ha detto che non "bisogna svilire queste occasioni con queste cose", cioè con la domanda del giornalista surricordata.

E già, secondo La Russa ricordare il ruolo che ebbe il fascismo, anche quello ultimo incarognito e collaborazionista della Rsi mussoliniana, sarebbe "svilire" il ricordo dell'Olocausto ebraico, dalle Leggi razziali in poi. Ricordare a La Russa che la Carta di Verona fondativa della Rsi collaborazionista con i nazisti dichiarava che "Gli appartenenti alla razza ebraica sono stranieri. Durante questa guerra appartengono a nazionalità nemica", e che perciò stesso si potevano deportare a piacimento verso i campi di sterminio nazisti, sarebbe disdicevole. E quindi è "svilire" chiedergli se si sente antifascista.

Uno come La Russa come fa a dichiararsi antifascista? Non può proprio. Dovrebbe rinnegare le proprie radici nel Msi di Almirante erede della torva e sanguinaria Rsi mussoliniana. Continuare a chiederglielo dopo tutti questi anni di sua militanza post fascista è diventato più che una domanda polemica quasi inutile.

Piuttosto non bisogna stancarsi di ricordare che il nostro è stato eletto Presidente del Senato grazie anche ai voti anonimi di qualcuno dell'opposizione. Che in fatto di antifascismo è simile a La Russa.

Ritiene la cosa, se non uno svilimento, certamente superflua.

Aldo Pirone
scrittore e editorialista
facebook.com/aldo.pirone.7
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

empty alt

Gianluigi Albano, giovane ricercatore di UniPI, vince il Premio EYCA 2024

Importante riconoscimento a livello europeo per un giovane ricercatore del Dipartimento di Chimica e...
empty alt

Distrofia Muscolare di Duchenne, nuova strategia per il trattamento

Una nuova strategia per il trattamento della Distrofia Muscolare di Duchenne (DMD) basata sugli...
empty alt

“Era mio figlio”: film tormentato sui rimpianti e sulla difficoltà di lasciar andare

Era mio figlio, regia di Savi Gabizon, Diane Kruger (Alice), Richard Gere (Daniel Bloch),...
empty alt

Lavoratore disabile, licenziamento illegittimo senza rispetto iter normativo

Con ordinanza n. 18094/2024, la Cassazione - sezione Lavoro –, contrariamente a quanto deciso dal...
empty alt

Chien-Shiung Wu e la scoperta del “principio di parità”

Fino alla metà del Novecento, i fisici erano convinti che nell’universo si “conservasse la...
empty alt

In Cina si consuma poco e si produce tanto. Crescita in frenata

Gli ultimi dati sul pil cinese, che continua a rallentare, confermano laddove fosse necessario che...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top