Giornale on-line fondato nel 2004

Lunedì, 26 Feb 2024

Giorgia Meloni prosegue imperterrita sul sentiero, sperimentato da Berlusconi, dei venditori di elisir di lunga vita, cioè di niente.

L'ultima vendita, sfornata l'altro giorno, è quella per gli anziani non autosufficienti. Mille euro per "una vita serena, attiva e dignitosa" ha annunciato, ripresa acriticamente senza uno straccio di verifica dal Tg1.

Un annuncio da "bengodi" per gli italiani ultraottantenni non autosufficienti che già pregustavano un raddoppio dell'assegno di accompagno. Invece, a usufruirne saranno poche migliaia. A “ghigliottinare” il numero dei percettori del "bengodi" che andrà in vigore dal 2025, in attesa che i ranghi degli aventi diritto siano nel frattempo sfoltiti dalla "comare secca", saranno diverse cose. Insieme a un livello di bisogno assistenziale gravissimo, e al finanziamento del miliardo inesistente annunciato dalla Meloni, ci sarà anche "un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) per le prestazioni agevolate di natura sociosanitaria, in corso di validità, non superiore a euro 6.000".

L'Isee serve a misurare il livello economico complessivo del nucleo familiare, considerando (salvo alcune eccezioni) tutte le voci di “ricchezza” attribuibili a quel medesimo nucleo, come le proprietà immobiliari e i redditi vari. Ovviamente è giusto che ci sia un misuratore per gli aventi diritto alle prestazioni sociali ma il governo lo usa spesso, insieme ad altri marchingegni, per abbattere il numero dei poveri che avrebbero diritto alle suddette prestazioni come le bollette, le tasse universitarie, le prestazioni socio sanitarie, contributi per i minorenni, il nuovo Assegno d'inclusione che ha cancellato il Reddito di cittadinanza, i trasporti, canone TV, agevolazioni per invalidi ecc..

Per esempio, per l'Assegno di inclusione l'Isee è di 9.350 euro, per la proroga del bonus edilizio del 110% per chi aveva fatto il 70% dei lavori l'Isee richiesto è di 15.000 euro.

L'Isee non è facile produrlo, la documentazione è complessa se non si è esperti con l'online - e gli ultraottantenni in genere non lo sono - bisogna rivolgersi ai Caf che per tasche già povere pesano.

Le elezioni europee e amministrative si avvicinano e Giorgia Meloni si dedica al suo sport preferito: le televendite delle bugie e a “ghigliottinare” i poveri.

Aldo Pirone
scrittore e editorialista
facebook.com/aldo.pirone.7
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

empty alt

Dispensa dal servizio per motivi di salute, dopo tentativo reimpiego in altro ruolo

Con ordinanza n. 4640/2024, pubblicata lo scorso 21 febbraio, la Corte di cassazione – sezione...
empty alt

Edilizia europea, un freddo inverno per il settore immobiliare

L’ultimo bollettino della Bce conferma ciò che gli osservatori di settore sapevano già per lunga...
empty alt

“Journal of Innate Metabolism”, rivista scientifica tutta dedicata alle Patologie del metabolismo innato

E’ italiana e uscirà a fine del corrente mese la prima rivista al mondo interamente ed...
empty alt

Il "Catalogo stellare di Harvard". Un importante lavoro femminile collettivo

La mappatura del cielo di fine Ottocento fu possibile grazie ai miglioramenti della tecnica...
empty alt

Tumore del pancreas, scoperto il meccanismo di sopravvivenza e progressione

Da un punto di vista biologico, le cellule tumorali sono continuamente sottoposte a stress: il...
empty alt

Medici Isde e Plastic Free in difesa di salute e ambiente per l’eccesso di plastica

L’eccesso di plastica e soprattutto i suoi frammenti non rappresentano oggi solamente un problema...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top