Giornale on-line fondato nel 2004

Mercoledì, 29 Mag 2024

Anche Giovanna Marini è scomparsa. Di lei scriveranno assai meglio di me esperti musicologi. Fu certamente esponente massima di una musica popolare colta.

L'ho sempre pensata come la Joan Baez italiana. Ma Giovanna è stata una militante della sinistra, forte e coraggiosa. La prima volta che ne ebbi notizia fu quando adolescente lessi su "l'Unità" la cronaca di quel che era successo al "Festival dei due mondi" a Spoleto, nel 1964; il putiferio che aveva scatenato Michele L. Straniero intonando la canzone pacifista della Prima guerra mondiale "Gorizia tu sia maledetta". Lorsignori ne furono scandalizzati, confliggeva con la loro retorica nazionalista.

Quella canzone anarchica era nata nelle trincee popolate dai soldati contadini, cantata dai refrattari, dai pacifisti nel calvario del popolo trascinato suo malgrado nella fornace dell' "inutile strage".

Da quel momento Giovanna e la sua musica popolare ha fatto parte della mia giovinezza di militante comunista in cui gli inni della Resistenza, dell'internazionalismo, del pacifismo, della guerra di Spagna erano nostro pane quotidiano e che cantavamo a gola spiegata nelle manifestazioni per la pace e la libertà dei popoli.

L'ultima volta che ho assistito a una sua esibizione è stato, credo, nell'estate del 2006 a Malga Venegiotta, in Trentino, durante una delle rappresentazioni del ciclo "Suoni delle Dolomiti".

Fu una bella giornata di sole in uno scenario stupendo a pochi passi dai resti di quelle trincee dove tanti italiani, austriaci e tedeschi erano morti e nelle quali era sorta quella canzone, "Gorizia", sgorgata dal dolore di una una guerra non voluta e che Giovanna cantò migliaia di volte.

Addio Giovanna.

Aldo Pirone
scrittore e editorialista
facebook.com/aldo.pirone.7
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

empty alt

Inflazione. Come la previsione diventa un destino, quando invece è solo una possibilità

Intorno alle 11 del mattino di giovedì 23 maggio, il sito della Bce ha pubblicato il dato...
empty alt

Stigliano, ricco di opere artistiche, leggende, monacelli benevoli

La chiesa convento di Sant’Antonio, patrono di Stigliano, 6.000 abitanti, 900 metri di altitudine, si erge su...
empty alt

“Eileen”, opera completa che esplora la prigione esistenziale di una donna

Eileen, regia di William Oldroyd, tratto dall’omonimo romanzo di Ottessa Moshfegh, con Thomasin...
empty alt

Ricerca UniMi, Bicocca, Eos: microplastiche nei contenitori alimentari riscaldati al microonde

Uno studio, condotto dall’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con l’azienda Eos e...
empty alt

Assunzioni nella P.A.: scorrimento graduatorie o nuovo bando? Il decalogo del Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato, organo supremo della giustizia amministrativa, con sentenza n.3855/2024,...
empty alt

Carcinoma anaplastico della tiroide, nuova possibile terapia

Il carcinoma anaplastico della tiroide è uno dei tumori più aggressivi, senza terapia efficace e...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top