Giornale on-line fondato nel 2004

Domenica, 21 Apr 2024

Locandina film Elvis, USA-Australia 2022Elvis, regia di Baz Luhrmann, con Austin Butler, Tom Hanks, Helen Thomson, Richard Roxburgh, Olivia DeJonge, Luke Bracey, David Wenham, Kelvin Harrison Jr., Xavier Samuel, Kodi Smit-McPhee, Dacre Montgomery, Leon Ford, Kate Mulvany, Jay Chaydon, Charles Grounds, Josh McConville. Sceneggiatura di Sam Bromell, Baz Luhrmann, Craig Pearce, Jeremy Doner; Fotografia:  Mandy Walker;  Montaggio: Matt Villa, Jonathan Redmond; Genere: Biografico, Musicale;  USA, Australia 2022; Durata 159'; Distribuito da Warner Bros Italia; Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13.

Recensione di Anna Sofia Caira

La pellicola narra la vita del celebre Elvis Presley. Il film ha ottenuto otto candidature ai premi Oscar 2023, senza però ottenere nessuna statuetta. Austin Butler, per aver interpretato il mitico Elvis ha ottenuto la sua prima candidatura come miglior attore protagonista. È straordinario il lavoro svolto dall’attore: si è calato perfettamente nel ruolo, imitandone in modo magistrale le iconiche mosse, perfino la voce profonda, che le ultime interviste dimostrano che ormai ha fatto completamente sua.

Il film si incentra soprattutto sul rapporto tra il cantante e il suo manager, il colonnello Tom Parker (un irriconoscibile Tom Hanks), voce narrante della storia. Un uomo ambiguo a cui però viene riconosciuto il merito di aver portato al successo quel giovane e talentuoso cantante di Memphis, che avrebbe per sempre cambiato la storia della musica e forse dell’America in generale.

Buz Luhrmann ci porta nello scintillante e frenetico mondo di Elvis, attraverso un ritmo rapido e serrato: dall’ascesa esorbitante, fino alla prematura morte. All’inizio Elvis è mostrato di spalle, misterioso e affascinante, fino a quando voce e corpo esplodono sullo schermo, in un tripudio di sensualità e di ritmo espressi attraverso i suoi celebri movimenti. La sua danza proibita ed eccessiva, che eccita il pubblico femminile e scandalizza i perbenisti. La sua storia è la storia dell’America dagli anni Cinquanta ai Settanta: la perdita dell’innocenza, la violenza e tutte le contraddizioni di un Paese non troppo diverso da quello che è oggi.

La centralità musicale di Memphis ha un ruolo assolutamente fondamentale: l’influenza del rhytm and blues ascoltato durante le funzioni religiose nel ghetto nel quale è cresciuto sono ciò che hanno reso la sua musica così indimenticabile. La pellicola racconta poi del problema con chi vedeva in quell’energia sessual-musical un pericolo per la supremazia bianca, il rapporto con la madre e l’incontro con Priscilla, colei che diventerà sua moglie. Emerge così un caotico ritratto della figura mastodontica che è stata Elvis Presley.

Anna Sofia Caira, critica cinematograficaAnna Sofia Caira
Critica cinematografica
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

empty alt

“Università e militarizzazione” ovvero “Il duplice uso della libertà di ricerca”

Università e militarizzazione – Il duplice uso della libertà di ricerca di Michele Lancione – Eris Edizioni...
empty alt

Conti pubblici, tutti i numeri di una emorragia sempre più inarrestabile

Negli ultimi quattro anni, complice anche la sospensione delle regole europee di contenimento...
empty alt

Il futuro del mondo? Sempre più Emergente

Quello che ci aspetta, a dar retta ai pronostici volenterosamente elaborati dai calcolatori del...
empty alt

Festa della Resistenza a Roma, dal 23 al 25 aprile

Dal 23 al 25 aprile, a Roma sarà ancora Festa della Resistenza. Per il secondo anno consecutivo, nella...
empty alt

“Basta favori ai mercanti d’armi!”, una petizione popolare da sottoscrivere

Il 21 febbraio scorso, il Senato della Repubblica ha approvato un disegno di legge per cancellare...
empty alt

Nuovo censimento delle piante in Italia, in più 46 specie autoctone e 185 aliene

Secondo il nuovo censimento delle piante in Italia, che ha aggiornato i dati del 2018, sono 46 in...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top