05. 08. 2021 Ultimo Aggiornamento 01. 08. 2021

25 aprile, le scienziate resistenti

Categoria: Il Foglietto

Rita Levi Montalcini, Alba Rossi Dell’Acqua, Laura Conti e Margherita Hack sono alcune tra le scienziate che hanno militato contro il fascismo.

Rita Levi Montalcini (1909-2012) non fu solo una medica da Nobel: aveva conosciuto l’infamia delle leggi razziali e nel 1938, da giovane ricercatrice in neurologia, era stata costretta dal regime fascista ad emigrare in Belgio. Fino all'ultimo ha ritenuto che essere antifascisti fosse un valore sempre attuale perché antifascismo significa mantenere vivi i principi etici contro razzismo e xenofobia.

Alba Rossi Dell’Acqua (1917- 2011) matematica e partigiana, divenne antifascista all’età di 12 anni quando i fascisti fecero irruzione nella casa milanese di suo padre, anarchico impegnato, e gli bruciarono tutti i libri nel cortile. Fu attiva nella Resistenza a Milano e successivamente nella II divisione Garibaldi dell’Ossola. Dopo la guerra, si dedicò all’insegnamento, fu innovatrice e appassionata divulgatrice. Fondó la Scuola Rinascita e fu docente di matematica e fisica al liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Milano.

Laura Conti (1921-1993) è stata partigiana, medica, ambientalista, politica di sinistra, scrittrice e è considerata la madre dell'ecologismo italiano. Nel 1944, entrò a far parte del Fronte della gioventù di Eugenio Curiel, per la sua attività fu internata nel campo di concentramento di Bolzano. Nel 1976, in seguito all'incidente di Seveso, condusse una durissima battaglia come medica contro chi voleva minimizzare il disastro ed eludere responsabilità politiche e civili. Fu tra i fondatori di Legambiente.

Margherita Hack (1922-2013), che ha dato importanti contributi alla ricerca in astrofisica, è stata una convinta antifascista. Una 'compagna' impegnata a difendere la laicità dello Stato, i diritti civili, la ricerca, l'università e l'istruzione.

Per saperne di più: Sara Sesti e Liliana Moro, "Scienziate nel tempo. Più di 100 biografie", Ledizioni, Milano 2020, pag. 250.

Sara Sesti
Matematica, ricercatrice su " Donne e scienza"
Collabora con l'Università delle donne di Milano
facebook.com/sara.sesti13


Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più