Giornale on-line fondato nel 2004

Sabato, 02 Mar 2024

Edith Clarke era nata nel Maryland nel 1883. Fu la prima donna a laurearsi in ingegneria elettrica e la prima docente a ottenere una cattedra all’Università del Texas.


I suoi genitori morirono mentre era ancora giovane e Edith usò l’eredità per pagare la sua istruzione al Vassar College. Studiò matematica e astronomia e nel 1908 si laureò.

Ha iniziato la sua carriera come insegnante di matematica in una Private Girl’s School di San Francisco. Successivamente, si è trasferita al Marshall College di Huntington.

Nel 1918, si iscrisse al MIT, l’Istituto di Tecnologia del Massachussetts, e, nel 1919, divenne la prima donna a ottenere una laurea in ingegneria elettrica.

Fu poi assunta alla General Electric dove, grazie al suo amore per la matematica, inventò una calcolatrice, chiamata “calcolatrice Clarke”, in grado di eseguire i calcoli con una velocità fino a 10 volte superiore rispetto agli altri strumenti creati fino ad allora. Era un dispositivo grafico che risolveva equazioni che includevano corrente elettrica, tensione e impedenza nelle linee di trasmissione di potenza.

Nel 1921, si trasferì al Collegio femminile di Costantinopoli, in Turchia, dove insegnò fisica. Tornata in America, alternava la ricerca scientifica con l’insegnamento, dove poneva un’attenzione particolare all’istruzione delle ragazze.

Fu la prima donna a consegnare un articolo scientifico all'American Institute of Electrical Engineers, la prima ingegnera la cui posizione professionale è stata riconosciuta da Tau Beta Pi, la più antica società ingegneristica americana e la prima donna ammessa all'American Institute of Electrical Engineers.

Nel 1947, divenne la prima docente del Dipartimento di ingegneria dell'Università del Texas. Si ritirò dall'insegnamento nel 1957 e morì due anni dopo.

Per saperne di più: "Scienziate nel tempo. Più di 100 biografie”, Ledizioni 2020.

Sara Sesti
Matematica, ricercatrice in storia della scienza
Collabora con l'Università delle donne di Milano
facebook.com/scienziateneltempo/

empty alt

L’economia nell’era degli spiriti algoritmici

Poiché lo spirito del tempo vuol convincerci che le macchine fanno, e soprattutto faranno, meglio...
empty alt

Elezioni in Sardegna: Meloni, da musa a musata

Giorgia Meloni ha preso una botta. Da musa della destra esce dalle urne sarde con una musata....
empty alt

“La zona d’interesse”, il film più importante del secolo

La zona d’interesse, regia di Jonathan Glazer, con Christian Friedel, Sandra Hüller, Johann...
empty alt

Dispensa dal servizio per motivi di salute, dopo tentativo reimpiego in altro ruolo

Con ordinanza n. 4640/2024, pubblicata lo scorso 21 febbraio, la Corte di cassazione – sezione...
empty alt

“Journal of Innate Metabolism”, rivista scientifica tutta dedicata alle Patologie del metabolismo innato

E’ italiana e uscirà a fine del corrente mese la prima rivista al mondo interamente ed...
empty alt

Il "Catalogo stellare di Harvard". Un importante lavoro femminile collettivo

La mappatura del cielo di fine Ottocento fu possibile grazie ai miglioramenti della tecnica...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top