Giornale on-line fondato nel 2004

Domenica, 16 Giu 2024

altDavvero inusuale il provvedimento adottato dall’Università di Catania nei confronti di uno studente, accusato di falsificazione di un cospicuo numero di esami, in realtà mai sostenuti.

L’Ateneo, infatti, in via amministrativa, autonoma da quella penale, ha inflitto allo studente, che nel frattempo si era anche laureato in Medicina e Chirurgia, la sanzione disciplinare della sospensione temporanea per tre anni dalla medesima Università, motivandola con fatto che è risultato provato che numerosi esami dell’interessato (nella specie, si trattava di 19 esami, di cui alcuni propedeutici) sono stati formalmente registrati dal personale amministrativo, sebbene non effettivamente sostenuti e non documentati dai rispettivi statini di esame.

La predetta sanzione è stata ritenuta legittima dalla sentenza n. 967 dell’8 aprile 2015 dal Tar Sicilia, presso il quale lo studente aveva presentato ricorso.

empty alt

“La treccia”, film che attraversa tre Paesi e le vite di tre donne coraggiose

La treccia, regia di Laetitia Colombani, Kim Raver (Sarah), Fotinì Peluso (Giulia), Mia...
empty alt

Leucemia mieloide acuta, identificati nuovi approcci terapeutici

L’identificazione di nuovi approcci terapeutici per la leucemia mieloide acuta è il tema di...
empty alt

Investimenti record del Dragone per l’accaparramento di minerali critici

In un anno, il 2023, in cui gli investimenti globali sui minerali critici sono cresciuti del 10...
empty alt

“L’altra mappa”, donne in viaggio alla scoperta del mondo

L'altra mappa di Luisa Rossi, pubblicato nel 2005, ci ha permesso di scoprire le prime...
empty alt

Ricerca UniPavia: i bambini soffrono di ecoansia

Preoccupazione, tristezza, rabbia: sono solo alcune delle emozioni più associate dai bambini...
empty alt

Elezioni, ha vinto chi ha perso di meno

L’analisi del consenso elettorale basata sulle percentuali è sicuramente la più immediata ed...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top