Giornale on-line fondato nel 2004

Giovedì, 23 Mag 2024

guidi 400X400Anche questa volta, chi all’Enea si aspettava la nomina del cda, con tanto di presidente, è rimasto deluso.

Il 3 agosto scorso, infatti, Federica Guidi, ministro dello Sviluppo economico, dicastero cui spetta la vigilanza sull’ente di Via Thaon di Revel, ha fatto diffondere una nota con la quale ha comunicato di aver prorogato per altri dodici mesi la gestione commissariale dell’ente, confermando nell’incarico Federico Testa che, ad agosto dello scorso anno, era subentrato a Giovanni Lelli, il quale aveva rivestito la carica di commissario per quasi 5 anni, più precisamente dall’11 settembre 2009, data in cui era stato formalmente soppresso il vecchio Enea (Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente) per far posto al nuovo Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile).

Ad impedire al neonato Enea (ormai grandicello) di avere un regolare presidente e un altrettanto regolare cda sarebbe, come evidenziato in un nostro articolo del 10 giugno 2014, la mancanza di un decreto interministeriale, per redigere ed approvare il quale non sono stati sufficienti 5 anni.

La situazione paradossale ancorché incresciosa, che potrebbe entrare a pieno titolo nel guinness dei primati negativi della pubblica amministrazione, è stata anche oggetto di censura da parte della Corte dei conti in occasione dell’ultima relazione sulla gestione dell’ente, censura che però non sembra aver tolto il sonno alle parti in causa.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

empty alt

Bandiere blu, riconoscimento a “piscine costiere” ma non all’ecosistema marino

L’assegnazione delle Bandiere blu viene riportata, con la gioia dei sindaci che se ne vantano,...
empty alt

Eva Widdowson-Crane, protagonista della Giornata internazionale delle api

Nel mondo esistono oltre 20000 specie di api, molte delle quali a rischio di estinzione. Il 20...
empty alt

“Il caso Goldman” di Cédric Kahn, film politico-giudiziario tratto da una storia vera

Il caso Goldman di Cédric Kahn, con Arieh Worthalter (Pierre Goldman), Arturo Harari (Avvocato...
empty alt

Alle Europee caccia agli scoraggiati per vincere

Il gradimento elettorale dei partiti viene normalmente misurato in termini percentuali, un numero...
empty alt

Garante privacy: il datore di lavoro non può negare al dipendente l’accesso ai propri dati

Il lavoratore ha sempre diritto di accedere ai propri dati conservati dal datore di lavoro, a...
empty alt

Un faccia a faccia sbagliato, che non si farà. Ma il danno è stato fatto

Ho sempre pensato, fin dalla sua vittoria a sorpresa nelle primarie che l'hanno eletta...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top