Giornale on-line fondato nel 2004

Lunedì, 26 Feb 2024

(Cons. St., Sez. IV - sent. 13 gennaio 2010 n. 35 - Pres. ff. ed Est. Maruotti)

E' legittimo il provvedimento con il quale la P.A., sulla scorta della valutazione tecnico-discrezionale del Comitato per le pensioni privilegiate ordinarie, ha respinto l'istanza di riconoscimento della causa di servizio avanzata da un dipendente affetto da ulcera duodenale, affermando che tale infermità costituisce una affezione "prevalentemente a sfondo neuro-distonico endogeno", per cui l’attività lavorativa risulta ininfluente qualora non sia stata oggettivamente disagevole in ragione di specifiche ed accertate circostanze dell'ambiente di lavoro.

empty alt

Dispensa dal servizio per motivi di salute, dopo tentativo reimpiego in altro ruolo

Con ordinanza n. 4640/2024, pubblicata lo scorso 21 febbraio, la Corte di cassazione – sezione...
empty alt

Edilizia europea, un freddo inverno per il settore immobiliare

L’ultimo bollettino della Bce conferma ciò che gli osservatori di settore sapevano già per lunga...
empty alt

“Journal of Innate Metabolism”, rivista scientifica tutta dedicata alle Patologie del metabolismo innato

E’ italiana e uscirà a fine del corrente mese la prima rivista al mondo interamente ed...
empty alt

Il "Catalogo stellare di Harvard". Un importante lavoro femminile collettivo

La mappatura del cielo di fine Ottocento fu possibile grazie ai miglioramenti della tecnica...
empty alt

Tumore del pancreas, scoperto il meccanismo di sopravvivenza e progressione

Da un punto di vista biologico, le cellule tumorali sono continuamente sottoposte a stress: il...
empty alt

Medici Isde e Plastic Free in difesa di salute e ambiente per l’eccesso di plastica

L’eccesso di plastica e soprattutto i suoi frammenti non rappresentano oggi solamente un problema...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top