02. 10. 2020 Ultimo Aggiornamento 01. 10. 2020

Parco Appennino Tosco-Emiliano: gestione oculata senza criticità

L’Ente Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, istituito con Dpr 21 maggio 2001, si estende nel territorio di 13 comuni (Bagnone, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi, Monchio delle Corti, San Romano in Garfagnana, Sillano Giuncugnano, Ventasso, Villa Collemandina, Villa Minozzo) distribuiti tra le province di Lucca, Massa Carrara, Reggio Emilia, Parma, appartenenti alle Regioni Toscana ed Emilia-Romagna.

Leggi Tutto

Parco dell'Alta Murgia, dal mancato contributo regionale ai 183 euro di ricavi dai gadgets

Il Parco nazionale dell’Alta Murgia, con sede a Gravina in Puglia (che il Comune ha concesso all’Ente in comodato d’uso gratuito), è stato istituito nel 2004 ed il suo raggio di azione comprende 13 comuni della Città metropolitana di Bari e della Provincia di Barletta-Andria-Trani (Altamura, Andria, Bitonto, Cassano Murge, Corato, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo in Colle, Spinazzola, Toritto).

Leggi Tutto

Ente parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise: costosi contenziosi condizionano l'attività

Il 9 luglio scorso, la Sezione controllo enti della Corte dei conti ha trasmesso alle due Presidenze del Parlamento la Relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria 2018 dei 22 Enti parco nazionali che, nel frattempo, sono diventati 23 con quello dell’Isola di Pantelleria, istituito con il Dpr 28 luglio 2016 e assoggettato al controllo della Corte a far data dal 2019.

Leggi Tutto

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più