04. 08. 2020 Ultimo Aggiornamento 01. 08. 2020

Usi/RdB all'Ispra sottoscrive il Piano d'Azione

Comunicato Usi/RdB-Ispra

Ieri, 4 maggio 2011, su proposta del coordinamento i lavoratori USI RdB hanno votato a favore della firma del Piano d’Azione proposto dall’Amministrazione, a condizione che avvenga contestualmente a precisazioni su tempistica e cifre, da definirsi in una Nota d’Intesa, come già discusso con l’Amministrazione.

Leggi Tutto

Contrattazione integrativa all'Ingv, affrontate importanti problematiche

di Pino Falzone

Nel corso della riunione di contrattazione integrativa del 23 marzo scorso, la delegazione Usi/RdB ha affrontato con i vertici dell'ente (presidente e direttore generale) importanti problematiche di interesse del personale, che di seguito vengono riassunte.

Sottoscrizione accordo sindacale 21-22 settembre 2010

Situazione generale dell’Ente:

Fermo restando che il bilancio di previsione di spesa 2011 presenta un deficit di circa 8 milioni, derivante in massima parte dalla riduzione della convenzione con la Protezione Civile, per un’attenta verifica e per una maggiore condivisione sulla spesa dei fondi assegnati all’Ente, è stata richiesta la copia del bilancio di spesa 2010 e la copia del bilancio preventivo di spesa del 2011.

Congiuntamente si è fatto notare che Usi/RdB è ancora in attesa di una  risposta che confermi o meno la possibilità per i dipendenti di consultare il protocollo tramite intranet, come richiesto nel precedente incontro  per una maggior trasparenza degli atti.

Utilizzo del turn over 2009:

A fronte di quanto rappresentato dall’Ente:

“Le cessazioni registrate nel 2009 hanno librato un budget pari a € 365.598,00 (turn over 2009). Il budget è utilizzabile al 100% in quanto la riduzione al 20% prevista dalla “Manovra Tremonti” interverrà solo dal prossimo anno. Il principale vincolo cui attenersi è dato dalle vacanze in pianta organica che consistono, al netto dei 18 posti relativi ai concorsi pubblici in atto (14 di ricercatore e 4 di tecnologo), dei 2 posti destinati alle categorie protette ex L. n. 68/’92 (2 di operatore amministrativo) e di un posto destinato alle categorie protette ex L. n. 407/’98 (1 ricercatore), in:

2 ricercatori,

2 CTER VI livello,

1 CAM VII livello,

3 operatori tecnici,

1 operatore amministrativo,

per un totale i 9 posti vacanti.

Come si evince dalla tabella che segue, la copertura dei predetti n. 9 posti rientrerebbe nel turn over 2009.

In questo modo, dunque, se nel frattempo non interverranno altre cessazioni, la dotazione organica sarà definitivamente satura.

Una volta ottenuta l’autorizzazione ad assumere(ma il relativo DPCM dovrà essere preceduto dal decreto interministeriale di cui all’art. 35, comma 3, D.L: n. 207/?08, convertito in L. n. 14/’09), le assunzioni verranno disposte tramite scorrimento di graduatorie vigenti.”

riteniamo che a tutt'oggi lo scorrimento della graduatoria "stabilizzandi" sia lo strumento più oggettivo per tentare di risanare le situazione del precariato presente nell'Ente, nonostante le numerose richieste di rimodulazione di detta graduatoria. Le singole posizioni degli iscritti al sindacato saranno successivamente valutate ed eventualmente perseguite nelle opportune sedi.

Modifica all’orario di lavoro:

si è concordato che:

la pausa pranzo obbligatoria, da fruire tra le 12:30 e le 13:45 , non può essere inferiore ai 30 minuti;

la compresenza obbligatoria decorre dalle ore 10:00 alle ore 12:30, per la mattinata, e dalle 13:45 alle 14:45 per la fascia pomeridiana;

con l’entrata in vigore del nuovo sistema di rivelazione delle presenze, il computo dell’orario di lavoro, dei recuperi dei compensi e degli straordinari sarà demandato alla Zucchetti che nei limiti previsti dal contratto e dietro la presentazione dell’apposito modulo, che l’A Centrale sta predisponendo, provvederà alla corresponsione degli straordinari e dei recuperi giornalieri che ne possono derivare.

Specifiche coperture assicurative e tariffe INAIL:

Appurato

che le ultime integrazioni e modifiche della polizza sono dovute per la quasi totalità alle recenti dotazioni di Personale dell'INGV, e non come paventato ad aumento dei massimali e/o di specifiche attività;

che l’assicurazione non vale per gl’infortuni che l’assicurato subisca durante i viaggi in aereo, su elicotteri della Pro.Civ o delle Forze Armate e comunque per tutti quei trasferimenti effettuati in qualità di passeggero su voli diversi da trasporto pubblico;

che sono esclusi i rischi derivanti da attività subacquee e i trasferimenti in qualità di passeggero su natanti non adibiti a trasporto pubblico;

che a fronte di attività estremamente rischiose, gl’indennizzi sono di 150 mila € in caso di morte e di 250 mila in caso d’invalidità permanente;

che le tariffe INAIL pagate dall’Ente, obbligatorie per legge, non sono commisurate al rischio connesso dell’attività svolta;

l’Ente, nella persona del Presidente e del DG, si è impegnato a rivedere la Polizza di Assicurazione Integrativa prevedendo un aumento dei massimali per i casi morte e invalidità permanente,  con soluzioni che passano attraverso:

 

l’individuazione delle persone che con maggiore frequenza si trovano ad operare in condizione di maggior rischio;

l’assicurazione temporanea per le attività svolte in caso di emergenza terremoti, eruzioni ecc.;

l’assicurazione temporanea, su segnalazione individuale di inizio e fine attività, connessa a voli, immersioni, trasporti su mezzi privati, attività in quota, attività in prossimità di centri eruttivi, ecc;

Stesso impegno, dopo la segnalazione di Usi/RdB, i vertici dell’Ente hanno manifestato per la  rivisitazione delle tariffe INAIL obbligatorie.

Nell’attesa, si consiglia al personale di controllare la propria tariffa INAIL e, per le attività non coperte dall’assicurazione, di espletare le stesse solo a fronte di formale richiesta da parte del responsabile dell’ufficio d’appartenenza o del responsabile dell’Unità Funzionale.

Varie ed eventuali

Milleproroghe:

Previo incontro con la Funzione Pubblica, disponibilità dell’Ente all’utilizzo dell'incremento del contributo ordinario di 1,5 milioni, previsto per garantire le attivita' "connesse al servizio di sorveglianza sismica e vulcanica sull'intero territorio nazionale” per contribuire all’ incremento della pianta organica

Buono pasto:

Per la mancata applicazione dell’ accordo del 05/11/2009, con il quale l’Ente s’impegnava alla rivalutazione del buono pasto entro luglio 2010, si è chiesto il rispetto dell’accordo stesso e di preventivare la spesa sui fondi ordinai del 2011;

Indennità di rischio e percettori di piccole indennità:

in base a quanto previsto dall'art.30 del dpr 411/76 ,“compensi, da corrispondere al personale, per situazioni lavorative particolarmente gravose in zone disagiate lontane da centri abitati, in condizioni di rischio per l'uso di mezzi di lavoro e materiali (cloro, acido solforico, ecc.), rischi di volo ecc.”,

e degli ordini di servizio vigenti, è stato richiesto all’ AC l’elenco delle attività lavorative classificate come attività a rischio e l’elenco del personale che percepisce l’indennità.

Indennità di monitoraggio:

 

Partendo dal presupposto che l’indennità di monitoraggio integra di fatto il trattamento di missione e, pertanto, viene assegnata in contemporaneità all’ordine di missione, l’Usi/RdB rappresenta la sua totale contrarietà alla ridistribuzione delle giornate d’ indennità di monitoraggio per gli anni 2009-2010, anzi, visto i costi e l’aumento delle stazioni afferenti alle varie reti di monitoraggio , propone che le giornate di monitoraggio vengano aumentate almeno del doppio.

Risultati preliminari della verifica di vulnerabilità della sede di Catania, affidata ad Eucentre:

Usi/RdB  ha proposto che, in attesa dei risultati definitivi, che dovrebbero pervenire entro la fine di Aprile ,venga tenuta in considerazione l’ipotesi di sospendere temporaneamente i lavori per la realizzazione  del Centro di Elaborazione Dati.

L’INGV ha ritenuto di dare applicazione al seguente istituto contrattuale:

-     progressioni economiche ex art. 53 del CCNL - EPR 21/2/’02 e art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010.

I relativi oneri, come è noto gravano sui fondi destinati agli emolumenti accessori.

Sul fondo per gli emolumenti accessori riservati al personale IV - VIII livello esiste una disponibilità di circa 40mila euro.

Pertanto, è stato possibile in data 30/12/2010 procedere alla indizione:

 

  1. delle procedure selettive ex art. art. 53 del CCNL - EPR 21/2/’02 e art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010, per l’attribuzione di n. 9 prime posizioni economiche, n. 12 seconde posizioni economiche e 5 terze posizioni economiche, per un totale di n. 26 posizioni economiche con un onere di € 39.322,70.

Le relative progressioni economiche sono distribuite tra i profili apicali nella misura del 50% rispetto agli aventi diritto alla data del 31/12/2009, con arrotondamento all’unità superiore (in passato era il 100%).

*****

L’INGV ha ritenuto, inoltre, di dare applicazione al seguente istituto contrattuale:

-     progressioni di livello ex art. 54 del CCNL - EPR 21/2/’02 e art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010.

I relativi oneri, come è noto gravano sulle risorse ordinarie di bilancio (l’imputazione sui fondi destinati agli emolumenti accessori sarà obbligatoria a decorrere dal 2011).

Le predette risorse risultano disponibili per circa 185.000,00.

Pertanto, è stato possibile in data 30/12/2010 procedere alla indizione:

 

  1. delle procedure selettive ex art. art. 54 del CCNL - EPR 21/2/’02 e art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010, per l’attribuzione di n. 1 posto di Funzionario - IV, di n. 24 posti di CTER - IV, di n. 7 posti di CTER - V, di n. 2 posti di CAM - V, di n. 4 posti di CAM - VI, di n. 1 posto di Op. Tecn. - VI, di n. 6 posti di Op. Tecn. - VII, per un totale di n. 45 posti, con un onere di € 186.777,50.

*****

L’INGV, infine, ha ritenuto di dare applicazione al seguente istituto contrattuale:

-     anticipazioni di fascia stipendiale personale I - III livello ex art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010.

Tali anticipazioni sono distribuite nella misura del 5% rispetto alle unità di personale in servizio alla data del 31/12/2009 (in passato era il 10%).

Pertanto, è stato possibile in data 30/12/2010 procedere alla indizione:

 

  1. delle procedure selettive ex art. 8 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), con decorrenza al 1/1/2010, per l’attribuzione di n. 16 anticipazioni stipendiali, con un onere di € 110.799,00.

L’INGV, invece, ha ritenuto di non dare nuova applicazione all’art. 15 del CCNL - EPR 7/4/’06 (I biennio), dal momento che è stato definitivamente appurato che i relativi passaggi interni di livello debbano essere finanziati a valere sulle risorse assunzionali (turn over); tali risorse sono state già utilizzate fino al 2008 e saranno utilizzate per assunzioni tramite scorrimento di graduatorie per il 2009 e per il 2010.

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più