25. 01. 2020 Ultimo Aggiornamento 13. 01. 2020

Miracolo italiano: dal ministero della gioventù a quello della terza età

Siccome domani è l’ultimo venerdì prima dell’avvento della nuova legislatura, e quindi della Quaresima che seguirà al carnevale elettorale, decido di ignorare tutte le suggestioni economiche, come quella diffusa da Eurostat, grazie alla quale scopro che in Irlanda il salario minimo è più alto di quello di un impiegato anziano in Italia

Leggi Tutto

Ultimi sgoccioli di campagna elettorale. E meno male

L’abbrutimento del nostro dibattito pubblico, già carente di suo, tocca un apice sensazionale quando leggo che il nostro beneamato gentilissimo premier ha annunciato che taglierà il canone televisivo a 350 mila ultra 75enni con reddito inferiore agli 8 mila euro l’anno, mostrando di ignorare la geografia anagrafica della distribuzione del denaro in Italia,

Leggi Tutto

L'an e il quantum dell'inflazione

Nel rivedere il paniere dei prodotti su cui è calcolata l’inflazione, l’Istat ha ritenuto di escludere a partire dal 2018 il canone Rai, nel presupposto che, come riporta il comunicato dell’Istat, “le normative hanno assimilato a una tassa da pagare attraverso la bolletta elettrica e non più legata all’acquisto di un servizio (e come tale, quindi, non ricompresa nel dominio di riferimento dei consumi delle famiglie)”.

Leggi Tutto

Sei arrivato fin qui...continua a leggere

banner iscriviti sindacato

Ti piace quello che leggi?

Se ci leggi e ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenedoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto: anche il costo di un caffè! 

 

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più